I cancelli del cielo … chiusi

thesummerskyA seguito della pubblicazione dell’articolo “Quando manca la comunicazione … il Teatro delle Scienze resta chiuso” (cliccare qui per leggerlo), come rappresentante del Gruppo Astrofili Galileo credo sia doveroso fornire alcuni chiarimenti, per completezza di informazione e senza alcun intento polemico. Non entro nel merito della politica culturale dell’Amministrazione, in quanto non ho completa conoscenza delle complesse dinamiche interne, ma vorrei soffermarmi brevemente sul cammino del Teatro delle Scienze in questi ultimi anni. Il Gruppo Astrofili Galileo ha collaborato con l’Assessorato alla Cultura del Comune nella gestione del Planetario Didattico fin dalla inaugurazione nel 1995, con la stipula di convenzioni rinnovate nel tempo. Con il passaggio della gestione ad Aspal e in seguito a Costruire Insieme, il Gruppo Astrofili ha sempre collaborato all’attività didattica, ma non con lo stesso ruolo ricoperto in passato. Vedere poi il Teatro delle Scienze rimanere chiuso per quasi due anni è stato veramente triste …

Nel frattempo il Gruppo ha spostato sede, legale e operativa, nel Comune di Pecetto di Valenza dove gestisce le attività didattico-divulgative al Parco Astronomico sulla Rocca. Alla riapertura del Teatro delle Scienze, nel dicembre scorso, abbiamo dato la nostra disponibilità a riprendere una seppur minima attività divulgativa pubblica, organizzando un corso di astronomia e rendendoci disponibili a visite guidate una volta al mese, la seconda domenica appunto. Non che ci aspettassimo l’affluenza del passato (certe volte si facevano anche cinque-sei turni sotto la cupola, mentre nel salone si tenevano proiezioni commentate), ma l’intento era dare un segnale di risveglio.

Per quanto riguarda lo spiacevole episodio che ha visto involontario protagonista Paolo, a cui chiedo personalmente scusa, confermo che la chiusura di luglio-agosto era già stata decisa in anticipo, non per l’improvvisa assenza degli operatori del gruppo, tanto che nel blog degli astrofili la seconda domenica di luglio non compariva nella rubrica degli appuntamenti del mese. Purtroppo il problema della comunicazione assente o incompleta accomuna diverse realtà, non solo quelle alessandrine, ed è incredibile che questo avvenga in un periodo nel quale le informazioni viaggiano praticamente in tempo reale. Come considerazione personale finale mi viene da dire ben vengano lettere del genere da parte dell’utenza se servono a migliorare un servizio: non esiste cosa peggiore della lamentela inespressa o, peggio ancora, dell’indifferenza.

Massimo Volante                                                                                                               Gruppo Astrofili Galileo

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...