Il cielo del mese – Settembre 2017

Missione compiuta !

Il prossimo 15 settembre, la sonda Cassini si tufferà nell’atmosfera di Saturno portando a termine una missione strabiliante, durata più di 13 anni  a fronte dei quattro previsti. Durante il suo lungo studio del gigante gassoso, la sonda ha monitorato i cambiamenti stagionali delle regioni polari del pianeta, ha seguito un’enorme tempesta, ha misurato le strutture verticali nel sistema degli anelli, ha scoperto geyser e un oceano sotterraneo su Encelado e mari ricchi di metano sotto le nuvole di Titano. Questa autodistruzione è motivata dalla volontà di evitare assolutamente che la sonda termini la sua corsa su un corpo come lo stesso Encelado, con una possibile (anche se improbabile) contaminazione da parte di organismi di origine terrestre. “È come compiere una missione totalmente nuova”, dice Linda Spilker, scienziata del progetto. Cassini mapperà infatti il campo magnetismo e gravitazionale di Saturno, offrirà visioni ravvicinate dell’atmosfera per studiare la struttura interna del pianeta e analizzerà direttamente le particelle negli anelli principali valutandone la massa totale, per risolvere finalmente la questione della loro età. (sito della missione)

Costellazioni

Mappa del cielo allo Zenit

Mappa del cielo in direzione Sud

Mappa del cielo in direzione Nord

Mappa del cielo in direzione Ovest

Mappa del cielo in direzione Est

Le mappe celesti sono riferite alle coordinate geografiche di Alessandria e mostrano il cielo visibile nella prima metà del mese alle ore 22.00 e nella seconda metà alle 21.00.

Visibilità dei pianeti

Solar System

 

 

 

 

 

Mercurio – Ricompare nel cielo dell’alba per la sua migliore visibilità annuale. Il giorno 12 si trova alla massima elongazione est, la sua magnitudine negativa lo rende facilmente localizzabile all’orizzonte est.

Venere – Visibile prima del sorgere del Sole, basso sull’orizzonte orientale ma con una buona luminosità (magnitudine -4).

Marte – Anche il pianeta rosso riappare nel cielo dell’alba, sorgendo 90 minuti prima del Sole a metà mese e due ore prima alla fine. Non è particolarmente luminoso (magnitudine 2) e la vicinanza a Venere può aiutare a localizzarlo.

Giove – Sempre più difficile osservarlo nel cielo sud-occidentale immerso nella luce del crepuscolo..

Saturno – Visibile per la prima metà della notte, passa in meridiano al calare del Sole e tramonta circa quattro ore dopo. Non supera i 20° di elevazione sull’orizzonte sud-ovest ma è tuttavia facilmente individuabile (magnitudine 0.5).

Principali fenomeni celesti

1 – L’equazione del tempo visualizza la differenza tra tempo solare vero e tempo solare medio ed è espressa in minuti e secondi. Tale differenza è dovuta al fatto che il tempo solare medio è basato sul movimento di un Sole ipotetico (Sole medio) con moto annuale uniforme lungo l’equatore celeste, mentre il moto reale annuo del Sole avviene lungo l’eclittica e non è uniforme. Oggi la differenza è nulla. (grafico)

6 – Luna Piena (distanza: 384.377 km).

13 – Ultimo quarto di Luna (distanza: 369.900 km)

16 – Il Sole entra nella costellazione della Vergine.

20 – Luna Nuova (distanza: 382.737 km)

20-22 – Un’ora prima dell’alba, sull’orizzonte orientale, allineamento planetario nella costellazione del Leone tra Venere, Marte e Mercurio. La bassa elevazione di questi ultimi due pianeti rende d’obbligo un cielo terso e un’orizzonte libero (mappa)

21 – Inizia l’anno 5778 nel calendario ebraico.

22 – Nel calendario repubblicano la data odierna corrisponde al 1° Vendemmiaio 226. Istituito il 24 ottobre 1793, il calendario repubblicano (o rivoluzionario) francese venne rimpiazzato dal calendario gregoriano il 1° gennaio 1806.

22 – Inizio dell’anno 1439 del calendario islamico.

22 – Equinozio di settembre alle 22.02: per l’emisfero boreale inizia l’autunno. L’istante esatto è decretato da un momento preciso nel moto apparente del Sole: è il passaggio della stella da nord a sud dell’intersezione tra eclittica (proiezione celeste dell’orbita terrestre) ed equatore celeste (proiezione in cielo dell’equatore terrestre). (schema)

22 – Il Sole entra nel segno astrologico della Bilancia, ma in realtà si trova nella Vergine da sei giorni.

28 – Primo quarto di Luna (distanza: 403.893 km)

Sole

                          1° settembre    15 settembre    30 settembre                                  Sorge                   06h 48m            07h 04m             07h 22m                                           Culmina               13h 26m            13h 21m             13h 16m                                   Tramonta             20h 03m            19h 37m             19h 09m                                           Ore di luce          13h 16m            12h 33m             11h 46m

Fasi lunari

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...